World Halal Authority - Wha

ULTIMI VIDEO

organizzazioni internazionali

servizi

 

 

COS'E' IL HALAL

Il termine HALAL, nella dottrina islamica, indica tutto ciò che  per un musulmano è lecito. Non è riferito unicamente all’alimentazione, ma comprende tutte le azioni e comportamenti della vita quotidiana.

Il termine contrario è HARAM ed indica, appunto, ciò che è illecito secondo la legge islamica (Shari’ia).

Le fonti che stabiliscono ciò che è Haram e ciò che è Halal sono il Corano, ovvero la parola di Allah, e la Sunna, indicante i detti e gli atti del profeta Muhammad (pace e benedizione di Dio su di lui). 

IL MERCATO HALAL IN NUMERI

Oggi, nel mondo, i musulmani sono circa 2 miliardi, pari ad un quinto della popolazione mondiale, distribuiti in tutti i cinque continenti, in particolar modo in Nord-Africa, nel Medio-Oriente e nel Sud-Est asiatico. Negli ultimi anni, a causa soprattutto dei flussi migratori, i consumatori musulmani stanno esponenzialmente aumentando nei paesi europei, in particolar modo in Italia per la sua posizione geografica  strategica.

In Italia, infatti,il 2,6% della popolazione è composta da cittadini e residenti musulmani e questo fa nascere nelle aziende l’esigenza di allargare il ventaglio dei propri clienti, al fine di soddisfare i bisogni dei consumatori musulmani e non che ricercano la qualità Halal, sia a livello nazionale che internazionale.

LA  CERTFICAZIONE HALAL 

Questa situazione ha portato alla creazione di enti certificatori che attestino la compatibilità alla legge islamica dei prodotti delle aziende richiedenti, nei diversi settori: dall' Agro-alimentare, al cosmetico, farmaceutico, sanitario, finanziario ed assicurativo.

-  La certificazione HALAL è  una certificazione di qualità, che garantisce che il prodotto, oltre ad essere conforme alle normative italiane ed europee in tema di igiene e sicurezza, sia anche rispondente alle regole della legge islamica (la sharia).

-  La certificazione HALAL è considerata anche un valido strumento al servizio di quelle aziende che vogliono avviare piani di export, che vogliono incrementare le loro esportazioni, o magari per quelle che hanno un piano di internazionalizzazione, o semplicemente quelle aziende interessate a produrre prodotti nuovi, prestando particolare attenzione alla tutela del consumatore.

-  La certificazione HALAL, nella sua forma attuale, ha subito delle modifiche atte a rispondere alle esigenze di mercato e per essere, così, all' avanguardia con le ultime tecnologie utilizzate nel settore industriale. Tali mutazioni hanno favorito lo stabilimento di uno standard da seguire, per far sì che un ente di certificazione qualificato, venga riconosciuto a livello internazionale.

 Il Halal Quality System rappresenta l’insieme di questi standard, che vengono applicati per consentire all' ente di certificazione HALAL di essere riconosciuto ed approvato dalle Organizzazioni Internazionali Governative e non Governative che operano, appunto, nel settore del HALAL. Quest' ultime si trovano, principalmente, in Malesia ed Indonesia, che sono reputati i due paesi fondatori e i pilastri del mercato HALAL nella versione moderna.

Esempi di enti di certificazione governativi sono Majlis Ulama Indonesia (MUI) e JAKIM (ente di certificazione della Malesia ) e sono  ritenuti gli operatori più importanti nel settore del HALAL, insieme al MUIS di Singapore.

WORLD HALAL AUTHORITY - WHA

World Halal Autority (WHA) è un organismo di certificazione Halal, che rispetta gli standard di qualità internazionali e grazie alla sua collaborazione e affiliazione ad un network di certificatori a livello mondiale è abilitato a rilasciare certificazioni riconosciute internazionalmente.

I Servizi offerti dalla World Halal Authority WHA:

  1. World Halal Authority (WHA), è un ente di certificazione HALAL i cui dirigenti e operatori sono specializzati nel settore.
  2. World Halal Authority (WHA), certifica in Italia e in tutti paesi esteri i prodotti finiti dei settori agroalimentari, cosmetici, farmaceutici, processi industriali, imballaggi, mezzi di trasporto e depositi per lo stoccaggio. 
  3. World Halal Authority (WHA), certifica e collabora con gli atenei universitari, centri di ricerca, laboratori di analisi, spin off e incubatori di progetti di sviluppo di food technology.
  4. World Halal Authority (WHA), si interessa allo sviluppo in Italia e all ' estero, del turismo HALAL offrendo ai professionisti del settore il privilegio di seguire corsi di formazione, certificare le loro strutture alberghiere, monitorare e fornire assistenza nella scelta dei fornitori/marche delle materie prime per il servizio di ristorazione, offrire corsi di formazione di alti livelli di cucina nord africana, asiatica e orientale, entrare a far parte dei circuiti internazionali HALAL.
  5. World Halal Authority (WHA), punta sul creare in Italia e in tutta l’Europa dei canali di grande distribuzione HALAL, piattaforma di logistica HALAL e un Hub Europeo HALAL.

 

Questo sito utilizza i cookies per consentirti una navigazione migliore.
Se continui a navigare su wha-halal.org accetti il nostro utilizzo dei cookies come previsto dalla nostra policy sui cookie Ok