Blog

Essere diligenti – Tutto parte da te

In un mondo in cui puoi ordinare qualsiasi tipo di cibo al proprio domicilio premendo un pulsante, dove puoi consumare un pasto sostanzioso appena acquistato in negozio riscaldandolo nel microonde e dove la tecnologia è “letteralmente” a portata di mano, diventa un enorme rischio e pericolo essere disinformati.

Sebbene la tecnologia ci abbia aiutato nella nostra vita in tantissimi modi, resta in qualche maniera un’arma a doppio taglio. Ora viviamo in un mondo in cui le “notizie false” sono altrettanto facili da pubblicare e trasmettere quanto informazioni reali, tangibili e basate sui fatti. Dobbiamo essere consapevoli e in grado di giudicare e non “digerire” quanto ci dicono, con il rischio di divulgare informazioni alla cieca; lo dobbiamo ai nostri figli, alle generazioni future e, in ultima analisi, a noi stessi nell’aldilà.

Musulmani e carne

I numeri mostrano che la comunità musulmana costituisce il 4,5% della popolazione in Italia e il 5,1 della popolazione del Regno Unito, la comunità musulmana consuma il 46% di tutto il pollame prodotto nel Regno Unito. Questi numeri parlano da soli, ma per capirci meglio: i musulmani nel Regno Unito consumano fino a 8 volte più carne e pollame rispetto ai loro pari non musulmani, questa tendenza può essere osservata in tutta Europa.

Cos’è l’halal?

Tradotto letteralmente, il termine “halal” è la parola araba che significa “ammissibile“, il cibo halal è quello definito nella Shariaa Islamica. Per quanto riguarda gli animali, la forma di macellazione halal corretta comporta l’uccisione attraverso un taglio alla vena giugulare, all’arteria carotide e alla trachea. I fondamenti della macellazione halal includono ma non sono limitati a:

• L’animale non deve essere morto prima della macellazione
• L’animale deve essere ben trattato e non deve subire nessuna forma di sofferenza
• La macellazione deve essere fatta da un musulmano
• Il sangue che scorre dalla carcassa deve essere completamente drenato
• La scelta di metodi di macellazione moderni, in voga negli ultimi tempi, deve essere considerata con cautela e dovrebbe essere in linea con i principi islamici

“Essere diligenti” deve partire da TE, Consumatore.

In un mondo in cui abbiamo facile accesso a tutte le tipologie di merci, dovremmo almeno essere informati per poter fare una scelta consapevole.
Sebbene ci si possa fidare di rinomati enti di certificazione Halal in tutto il mondo che forniscono un servizio consapevole e affidabile nel certificare cibo e prodotti come “halal”, in ogni caso spetta ai consumatori stessi, come individui, mettere in discussione e accertarsi che il cibo e i prodotti che consumino siano ammissibili dal punto di vista religioso.

Proprio due mesi fa un articolo schiacciante è apparso sull’Asian Express, denunciando che in alcune parti del Regno Unito alcuni macelli disonesti stanno servendo polli non halal uccisi dal gas. Essi stessi ammettono che non mangerebbero le proprie scorte perché sanno che non aderiscono alle linee guida halal. Puoi leggere l’articolo quì.

Essere diligenti” è necessario ora più che mai per essere sicuri di essere informati di ciò che sta accadendo esattamente nei nostri corpi.

Fare domande sugli ingredienti dovrebbe essere naturale e abituale come quando si richiede un menù.

Contrariamente alla credenza popolare, “halal” non si riferisce solo alla carne.
Ci sono diversi ingredienti presenti in prodotti dolciari popolari che sono derivati da fonti animali non halal. Puoi trovare un elenco di questi numeri quì.

Anche le gelatine fanno parte di quegli ingredienti a rischio, non ci pensiamo due volte prima di ordinare una panna cotta con gelatina di lamponi quando si è fuori per cena, ma come si può essere sicuri che la gelatina utilizzata nel dessert sia consentita? Molto semplicemente, se non lo chiedi, non lo saprai. Il suggerimento quando pranzi fuori e non puoi essere sicuro di tutti gli ingredienti che sono stati utilizzati nel tuo pasto, se non elencato come “vegetariano” o “vegano” nel menù, e il ristorante stesso non è stato certificato halal, di rivolgerti al personale del ristorante per le opportune domande. Come consumatori, è nostro diritto verificare se sono stati impiegati prodotti di origine animale o alcolici nella produzione e nella confezione dei piatti che intendiamo consumare. Occorre accertarsi inoltre che i prodotti da consumare non siano stati contaminate da altri prodotti haram durante la fase di preparazione o di cottura!

La World Halal Authority (WHA) incoraggia tutti i consumatori ad assumere una posizione intransigente rispetto gli ingredienti non halal: questi ingredienti dovrebbero essere trattati come dannosi per il nostro corpo, mente e anima.

Chiedere e andare alla ricerca di prodotti certificati autenticamente halal da enti riconosciuti e affidabili deve essere la regola e deve far parte del nostro stile abituale di consumo. Fare domande sugli ingredienti dovrebbe diventare una pratica ordinaria in assenza di una vera e reale certificazione halal riconosciuta. Anche quando fai la spesa al supermercato, se hai domande su un prodotto, usa gli strumenti che hai a portata di mano. Se non riesci a trovare le informazioni che stai cercando sul sito web di un’azienda, trova i loro canali social e chiedi loro informazioni.
Sono finiti i giorni dell’ignoranza, non abbiamo più scuse. Ci è stato dato il libero arbitrio e come lo utilizziamo dipende da noi e sta a noi doverci preparare e assicurarci di poter dare il giorno del giudizio, le giuste risposte.

Per ulteriori informazioni su WHA contattaci oggi stesso

Media Center
World Halal Authority

 

Share

Contattaci per maggiori
informazioni

    Articoli recenti

    WORLD HALAL AUTHORITY PARTECIPA ALLA “HALAL BODIES CERTIFICATION 2020”

    WORLD HALAL AUTHORITY PARTECIPA ALLA “HALAL BODIES CERTIFICATION 2020”

    Quest'anno, a causa della pandemia globale di Covid19, si è svolta in via digitale l’11 edizione dell’𝗛𝗮𝗹𝗮𝗹 𝗖𝗲𝗿𝘁𝗶𝗳𝗶𝗰𝗮𝘁𝗶𝗼𝗻 𝗕𝗼𝗱𝗶𝗲𝘀 𝗖𝗼𝗻𝘃𝗲𝗻𝘁𝗶𝗼𝗻 (𝗛𝗖𝗕𝗖), un evento esclusivo di formazione annuale a cui partecipano solo gli organismi e gli enti più autorevoli nell’ambito...

    leggi tutto

    WHA è il frutto di una pluriennale esperienza nel mondo della Certificazione Halal e i servizi annessi. WHA è un Organo internazionale di Certificazione Halal indipendente e un’Autorità riconosciuta da moltissime Organizzazioni e Autorità nel mondo.